Casa Fanelli: Uscire dal tunnel della droga si può grazie al lavoro

“Abbiamo buttato la vita per niente perchè davvero non si va da nessuna parte con la droga”. Queste le parole di Gennaro, uno dei ragazzi di casa Fanelli che, come tanti altri suoi coetanei, sa seguendo un perchè di riabilitazione per allontanarsi definitivamente dalla droga. Grazie ad un programma di ergoterapia, introdotto in Casa Fanelli da Don Mario Di Mario, i ragazzi si allontanano da questo pensiero oscuro del vizio concentrandosi sul lavoro, producendo grazie all’aiuto di professionisti alimenti. Un impegno dedito all’interno del caseificio, quello di uomini che lottano con la speranza di non ricadere più nel tunnel della droga. “Non bisogna mai perdere la speranza” ecco i pensieri che con determinazioni ricordano, un impegno preciso e costante dal mattino alla sera per vivere una vita di luce.