Pillole di Vangelo con il nostro arcivescovo: domenica 14 settembre

Esaltazione della Croce

 Domenica 14 settembre si celebra l’Esaltazione della Croce. Su questo ci offre un pensiero il nostro arcivescovo, mons. Francesco Alfano:
“Quando il Vangelo ci parla della Croce di Gesù, non solo ci racconta l’evento, ma anche il senso che gli dà Gesù stesso e che ci sconcerta perché la Croce fa pensare al dolore, alla sofferenza, al massimo a Gesù che si affida a Dio. Ma il fatto che il Vangelo ci presenti la Croce come gloria, come esaltazione, come trionfo, ci lascia senza parole, anzi molto in imbarazzo. Ma la festa dell’Esaltazione della Croce recupera proprio questa dimensione che appartiene a Gesù e che deve riguardare anche noi cristiani, nonostante le difficoltà concrete che viviamo.
Come può essere, allora, la Croce momento di esaltazione? Ce lo dice Gesù stesso, il quale mostra il rifiuto degli uomini come un passaggio quasi obbligato dell’amore di Dio perché raggiunga tutti. E la Croce, alla quale Gesù si prepara sin dall’inizio, esprime non tanto la sconfitta che pure c’è, il dolore fisico e morale che Gesù ha vissuto, ma molto di più: potremmo dire quasi l’ostinata ricerca da parte di Dio di andare incontro ad ogni uomo. Viene allora da respirare guardando alla Croce di Cristo. Il guaio è che noi, schiacciati dalle nostre croci, tante volte non alziamo lo sguardo. La liturgia ci invita proprio ad alzare lo sguardo, guardare a Lui, alla Croce di dolore vissuta con amore infinito, Croce di tormento che è assunta da Cristo perché infinitamente più grande è il suo desiderio di arrivare al cuore di ogni persona.
Possiamo allora esaltare la Croce perché è quella di Cristo, perché ci rimanda all’amore di Dio per ogni essere umano. E possiamo anche noi prendere la croce. È un po’ più difficile, ma lo possiamo fare grazie a Cristo se non ci stanchiamo di amare e se continuiamo ad andare incontro a ogni persona, spinti dallo Spirito di Dio, che mette in noi questa potenza divina: un amore più grande di ogni rifiuto”.