Visita alla Comunità greco-cattolica Ucraina a Pompei di Sua Ecc. Francesco Alfano

Domenica 24 aprile, data nella quale i fedeli ucraini, che seguono il calendario giuliano, hanno celebrato la Domenica delle Palme, monsignor Francesco Alfano, arcivescovo di Sorrento-Castellammare di Stabia, ha visitato la Comunità greco-cattolica ucraina che come luogo principale delle celebrazioni già da 16 anni ha la cappella di San Giuseppe Moscati, presso il Pontificio Santuario della Beata Vergine del Rosario di Pompei. È da 7 anni seguita dal reverendo protopresbitero Andriy Yevchuk, sacerdote appartenente del clero della diocesi di Bučač (Ucraina). Don Andriy pastoralmente si occupa dei fedeli ucraini nella Prelatura di Pompei, Arcidiocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia e Diocesi Sarno-Nocera Inferiore; celebra: a Pompei, Castellammare di Stabia, Sorrento, Capri, Sarno.
All’inizio l’arcivescovo Francesco ha visitato la scuola “Sacra Famiglia” affidata alle suore greco-cattoliche ucraine della Sacra Famiglia, dove ogni sabato e domenica si incontrano circa 50 bambini ucraini. In seguito, il presule è stato accolto solennemente nella cappella di S. Giuseppe Moscati, dove durante la Divina Liturgia l’arcivescovo nella sua predica ha sottolineato l’importanza del lavoro degli immigrati, soprattutto quelli che accudiscono le persone ammalate e anziani con amore a dedizione. E con la sua presenza danno la testimonianza di una fede viva. Alla fine i bambini hanno consegnato piccoli regali fatti da loro stessi. A sua volta, don Andriy cappellano per gli ucraini, ha ringraziato l’arcivescovo Alfano non solo per la visita, che è stata una vera festa, molto gradita, ma anche per il Suo paterno amore e dedizione dall’inizio del suo ministero come arcivescovo di Sorrento-Castellammare di Stabia, verso la Comunità ucraina.
 
 
 
 

 

di don Andriy Yevchuk