AC: Incontro con la Presidenza Nazionale a Pompei

«Vogliamo far sì che l’Azione Cattolica diventi capace di far declinare, non solo a se stessa ma in generale alle nostre comunità, quello che papa Francesco ha definito il “sogno” della Chiesa dell’Evangelii Gaudium». È questo il cuore del messaggio che il Presidente nazionale di AC, Matteo Truffelli, ha lasciato alla due giorni dedicata all’AC della Regione Campania.
A Pompei l’AC campana ha vissuto due giorni molto intensi e partecipati caratterizzati dalla presenza della Delegazione regionale, dei Presidenti e Consiglieri diocesani ma soprattutto dalla base dell’AC, rappresentata dagli oltre 500 Presidenti parrocchiali.
Sabato 9 aprile, nei locali della CEC, la Presidenza nazionale ha incontrato il Consiglio regionale ed i Presidenti diocesani di tutte le diocesi campane per un momento di ascolto e di scambio. L’incontro è partito dai risultati di un questionario, curato dalla Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale ed inviato nei mesi precedenti ai presidenti diocesani sulla presenza dell’ AC in Campania. I nodi e le prospettive sono stati posti con chiarezza, altrettanto chiare sono state le risposte della Presidenza che ha invitato a procedere sulla strada del discernimento, un discernimento che secondo Truffelli «vuol dire chiedersi se e come l’associazione deve ripensarsi in quello che fa, per essere aderente alla vita delle persone di oggi e alla Chiesa di oggi». Al termine dell’incontro la Presidenza nazionale ha espresso il desiderio di visitare le bellezze della nostra diocesi soffermandosi, insieme ad alcuni membri della Presidenza e del Consiglio diocesano, a Vico Equense per una cena insieme.
Domenica 10 è stata la giornata dell’incontro con i Consigli diocesani e i Presidenti parrocchiali della regione. Lo slogan è stato «In AC con gioia tra la gente» per dire lo stile con cui siamo chiamati a stare tra la gente. Una giornata di ascolto ma anche di festa e di incontro per raccontare come l’AC parrocchiale declina il suo essere “in uscita”. La nostra diocesi è stata scelta per presentare alla presidenza nazionale una delle cinque esperienze parrocchiali di Chiesa “in uscita”. La presidente parrocchiale della parrocchia SS.mo Salvatore di Scanzano, Rosaria Giordano, ha presentato un video in cui viene raccontata l’esperienza di Casa Zaccheo curata con dedizione da diversi soci di AC. Il Presidente nazionale ha particolarmente apprezzato la testimonianza della nostra diocesi citandola nella sua relazione finale come esempio di AC attenta al territorio e alle persone.
La festa è proseguita tra gli stand delle diocesi che raccontavano le bellezze del territorio e soprattutto i sapori; come in una grande sagra di paese, ciascuno ha assaggiato pietanze e specialità tipiche della nostra Campania felix.
La giornata si è conclusa ai piedi della Vergine con il pellegrinaggio verso il Santuario e l’attraversamento della Porta Santa: un momento giubilare intenso e profondo conclusosi con la Celebrazione Eucaristica presieduta dal vescovo di Aversa, mons. Angelo Spinillo, delegato della Conferenza Episcopale campana per il laicato.
È stato un week-end speciale, vissuto con gioia tra la gente di AC della Campania!
 

 

di Gianfranco Aprea, presidente diocesano AC